Dichiarazione dei Redditi: calendario scadenze per il Modello 730/2013 ed il prospetto di liquidazione dopo le novità in tema di IMU e di detrazioni fiscali, con il loro impatto sugli obblighi fiscali.

Si sono chiusi il 10 giugno i termini per la consegna del Modello 730 a CAF o commercialisti, dopo la proroga concessa per la consegna della dichiarazione dei redditi di dipendenti e pensionati, ma ci sono altri 90 giorni di tempo per i ritardatari, con sanzione ridotta di 25 euro.

Vediamo le novità del 730/2013, partendo dai 100 mila contribuenti che hanno dovuto compilare di nuovo il modello, dal momento che avevano presentato la dichiarazione prima del 17 maggio –  giorno in cui il Governo ha deciso la sospensione IMU – utilizzando i crediti fiscali in compensazione dell’imposta sugli immobili.

Novità detrazioni 730

  • Ristrutturazioni edilizie: per lavori effettuati prima del 25 giugno 2012 la detrazione è del 36% su una spesa massima di 48 mila euro, per lavori successivi è del 50% su un massimo di 96 mila euro di spese, bonus prorogato per tutto il 2013.
  • Bonus energia: detrazione del 55%per il 2012 e fino al 6 giugno 2013, quando sale al 65% (fino al 31 dicembre 2013 per lavori sulle singole unità immobiliari, fino al 30 giugno 2014 per quelli condominiali).
  • RC auto sul contributo sanitario: la detrazione spetta solo per una somma superiore ai 40 euro – franchigia che penalizza chi spende per la polizza meno di 381 euro.
  • 8 per mille: entrano nel novero Sacra Arcidiocesi ortodossa d’Italia ed Esarcato per l’Europa Meridionale, oltre a Chiesa apostolica in Italia e Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia.

Calendario scadenze

CAF e commercialisti dovranno consegnare al contribuente la dichiarazione compilata e il prospetto di liquidazione entro il 24 giugno, mentre i sostituti d’imposta devono farlo entro il 14 giugno.

Altra importante scadenza nei prossimi giorni è quella del 17 giugno, ultimo giorno per pagare la prima rata IMU (sospesa per le prime case).