FONTE:clicca qui

Nessun aumento dell’IRPEF in Piemonte nel 2013: Cota annuncia anche lo sblocco di 1 miliardo e 231 milioni per i pagamenti delle imprese.

Il presidente della Regione Piemonte ha annunciato che nel corso del 2013 non sarà messo in atto alcun aumento dell’IRPEF, grazie all’azione di risanamento portata avanti dal Governo locale.

«I nostri conti sono in sicurezza e posso dire che l’aumento, seppur contenuto, dell’Irpef, non scatterà per l’anno 2013.»

Il Governatore Roberto Cota rende nota la delibera della Giunta riportando anche gli esiti della Conferenza delle Regioni in merito alla ripartizione dei fondi previsti dal decreto sblocca crediti: alla Regione Piemonte sono stati infatti assegnati 1 miliardo e 231 milioni per favorire i pagamenti a favore degli enti locali e delle imprese.

Sono risorse che si affiancano ai 633 milioni di euro precedentemente assegnati al sistema sanitario regionale, fondi che consentiranno alle ASL, entro l’estate 2014, di liquidare i fornitori entro 60 giorni.

«Questo riparto assegna al Piemonte 1 miliardo 231 milioni che serviranno per pagare gli Enti locali e imprese e che si aggiungono ai 633 milioni assegnati in base allo stesso decreto al nostro sistema sanitario regionale. Stiamo lavorando a testa a bassa e i risultati si vedono. Del Piemonte viene apprezzato il lavoro di risanamento e di riforma che sta facendo questo governo regionale.»